Gli hashtag di Facebook: quando e come usarli.

Con questo articolo voglio chiarire alcuni dubbi sull’utilizzo degli hashtag di Facebook.

Facebook ha inserito gli hashtag nella sua piattaforma nel “lontano” 2015 e nonostante sia passato qualche anno rimane ancora molta confusione riguardo il loro funzionamento.

Se ci affidiamo a studi come quello condotto da Jeff Bullas, secondo cui il range di caratteri ideale per massimizzare l’engagement dei post di Facebook è compreso tra i 40 e gli 80, risulta molto importante utilizzare in maniera oculata lo spazio a disposizione.

Nonostante sia poco utilizzati gli hashtag sono molto utili nella prospettiva di una ricerca per una categorizzazione dei post, soprattutto in relazione al fatto che su Facebook vengono effettuate all’incirca 1,5 miliardi di ricerche al giorno.
Gli hashtag, infatti, possono essere utili ai followers per categorizzare campagne, post e video appartenenti alla stessa serie.

Esempio di ricerca per hashtag

Come funzionano?

Per quanto riguarda la ricerca di contenuti attraverso hashtag l’algoritmo di Facebook è molto simile a quello di Twitter, con la differenza che il primo usa gli hashtag per categorizzare conversazioni tra gli utenti.
Su Facebook, invece, inserendo l’hashtag nella barra di ricerca vedremo apparire alcuni dei post recenti con più engagement, le ultime menzioni da amici e altri contenuti altamente condivisi.

Come utilizzarli?

Anche su Facebook, così come su Twitter e Instagram, risulta vantaggioso utilizzare hashtag relativi a brand o tag popolari abbastanza semplici e che non distraggano dalla lettura.

Per quanto riguarda il numero degli hashtag la regola è molto diversa rispetto a Instagram. I grandi brand e influencer spesso utilizzano uno o due hashtag (inseriti all’interno del testo). Questo perché, secondo vari studi, avere un numero superiore di hashtag penalizza l’engagement sia su Facebook che su Twitter.

Dati estratti dallo studio di sproutsocial.com

Come possiamo vedere passando da 1 a 2 hashtag abbiamo il calo di circa un quarto dell’engagement e risulta chiaro che non è consigliabile utilizzare più di 3 hashtag.
La conclusione è che dovremmo sempre puntare all’utilizzo di un hashtag ed aumentare il numero solo se strettamente necessario.